L'Ordine e le sue Istituzioni

Home L'Ordine e le sue Istituzioni Governo Organi di governo

Organi di governo

 

Consiglio Compìto di Stato

Si riunisce per l'elezione del Gran Maestro o del Luogotenente di Gran Maestro. Per l'elezione del Gran Maestro è richiesto il voto della maggioranza più uno dei presenti aventi diritto, indicati dall'art. 23 della Carta Costituzionale. Tra coloro che hanno diritto al voto il Luogotenente di Gran Maestro o il Luogotenente Interinale, i membri del Sovrano Consiglio, il Prelato, i Priori, i Balì Professi, due Cavalieri Professi delegati da ciascun Priorato, quindici rappresentanti delle Associazioni nazionali.

Capitolo Generale

Rappresenta l'Assemblea Suprema dei Cavalieri ed è convocato ogni cinque anni per eleggere i membri del Sovrano Consiglio, del Consiglio di Governo e i membri della Camera dei Conti, per apportare eventuali modifiche alla Carta Costituzionale e al Codice e per trattare problemi importanti, quali lo stato spirituale, il programma delle attività e i rapporti internazionali dell'Ordine. E' composto, tra l'altro, dai rappresentanti degli organismi dell'Ordine nel Mondo: Gran Priorati, SottoPriorati e Associazioni Nazionali.

Sovrano Consiglio

Assiste il Gran Maestro nel governo dell'Ordine. Ne fanno parte il Gran Maestro, i titolari delle quattro Alte Cariche (Gran Commendatore, Gran Cancelliere, Grande Ospedaliere e Ricevitore del Comun Tesoro) e altri sei membri. Eccetto il Gran Maestro, sono eletti dal Capitolo Generale a maggioranza dei presenti. Convocato dal Gran Maestro, si riunisce presso la sede dell'Ordine almeno sei volte l'anno e ogni volta che lo richiedano esigenze particolari.
Gli altri sei membri del Sovrano Consiglio sono:
S.E. Fra’ John E. Critien
S.E. Fra’ John T. Dunlap
S.E. Fra’ Duncan Gallie
S.E. Fra’ Emmanuel Rousseau
S.E. Winfried Graf Henckel von Donnersmarck
S.E. Geoffrey D. Gamble

Consiglio del Governo

Organo consultivo del Sovrano Consiglio su argomenti politici, religiosi, ospedalieri e internazionali. E' convocato e presieduto dal Gran Maestro. Ne fanno parte sei Consiglieri di differenti aree geografiche eletti dal Capitolo Generale tra i membri appartenenti ai tre ceti dell'Ordine. Si riunisce almeno due volte l'anno.

Camera dei Conti

Vigila e controlla le entrate, le spese e l'intero patrimonio dell'Ordine. E' composta da un Presidente, da quattro Consiglieri titolari e da due supplenti, eletti dal Capitolo Generale. Sono scelti tra i Cavalieri particolarmente esperti nelle discipline giuridiche, economiche e finanziarie. Opera da organo di consulenza del Ricevitore del Comun Tesoro.

Consiglio delle Comunicazioni

Sovrintende le attività di comunicazione interna ed esterna dell'Ordine. Assiste il Gran Cancelliere nello sviluppo e nella realizzazione dei programmi di comunicazione. E' composto da un Presidente e da sei Consiglieri, scelti fra i membri dell'Ordine, competenti nei settori della comunicazione, dell'amministrazione, delle relazioni pubbliche e dei mass media.

Consulta Giuridica

Organo tecnico consultivo collegiale, può essere interpellato su questioni e problemi giuridici di rilevanza dal Gran Maestro, sentito il Sovrano Consiglio. Si riunisce presso la sede dell'Ordine e ne fanno parte il Presidente, il Vicepresidente, il Segretario Generale e quattro membri.
I membri vengono nominati dal Gran Maestro, previo parere del Sovrano Consiglio, preferibilmente tra quelli già facenti parte dell'Ordine, scelti tra gli esperti delle scienze giuridiche in particolare del Diritto melitense, di quello pubblico e internazionale e del Diritto canonico.

Tribunali Magistrali

Esercitano, a norma del Codice, la funzione giurisdizionale di prima istanza e di appello. I Presidenti, i Giudici e il Cancelliere sono nominati dal Gran Maestro, previo voto deliberativo del Sovrano Consiglio, tra i membri dell'Ordine particolarmente esperti nel diritto. Le procedure dei giudizi, salvo le direttive fissate dal Codice, sono disciplinate dal Codice di procedura civile dello Stato della Città del Vaticano. I Tribunali, tra l'altro, su concorde richiesta scritta degli Stati o di enti di diritto internazionale, possono assumere le funzioni di arbitri in casi di controversie internazionali.

Avvocatura di Stato

Esercita, secondo i dettati del Codice, l'assistenza legale ed è costituita da liberi professionisti di chiara fama, esperti nelle discipline giuridiche e cultori delle tradizioni e delle consuetudini dell'Ordine. E' composta dall'Avvocato di Stato e da due sostituti nominati per un triennio dal Gran Maestro, sentito il Sovrano Consiglio.

Torna a Governo

Inizio pagina